topinfo

claim_top

Il portale delle vacanze in campagna

tab_interne_nomap

Tu sei qui

La Paullese (Route 415)

corpopagina

 

La Paullese Route 415

Cento kilometri di percorso, oltre cinquant’anni di storia

L’ambiente che la Paullese Route 415 attraversa è indubbiamente ricco di risorse distribuite su un territorio frammentato in piccoli comuni e importanti cittadine, spesso diversi per storia e tradizioni culturali. In questo scenario è importante sia valorizzare tali realtà, sia costruire un’immagine del territorio univoca e riconoscibile ai fini della sua promozione turistica.

Un'importante arteria

L’ex Strada Statale 415 Paullese, arteria della Lombardia centrale, ora strada provinciale, attraversa  tre provincie: Milano, Lodi e Cremona.

Lunga circa 100 km, la ‘Paullese nuova’ (così chiamata localmente per distinguerla dalla ‘Paullese vecchia’) viene realizzata nei primi anni Sessanta.

Il suo percorso ricalca infatti quello della strada precedente, ma costruito fuori dai centri abitati.

Punto di partenza è l'uscita per Paullo dell'autostrada A51 (Tangenziale Est di Milano), in doppia corsia per senso di marcia fino al limite del territorio di Pantigliate. Prosegue a corsie singole fino a Cremona, tranne che per il tratto tra Bagnolo Cremasco e Dovera in cui le corsie sono state recentemente raddoppiate.

Nel suo tragitto sopravanza o lambisce importanti corsi d’acqua. In successione, il fiume Lambro, il canale Muzza, il fiume Adda, il canale Vacchelli e il fiume Serio.

La Paullese collega, nel suo percorso, autorevoli città e cittadine, medi e piccoli comuni dal passato storico di notevole interesse.

Attraverso 5 macroaree territoriali

Sono sostanzialmente cinque le macroaree territoriali che l’arteria attraversa: Milano e la cintura milanese, il Paullese, il Lodigiano, il Cremasco e il Cremonese, incluse in ulteriori macroaree naturalistiche: il Parco Agricolo Sud Milano e il Parco Adda Sud.

Si tratta di cinque zone ben definitive per particolarità ambientali, storiche, economiche, culturali e agroalimentari.

Il perimetro delle macroaree del Lodigiano e del Cremonese (detratto il Cremasco e il circondario del Comune di Casalmaggiore) si sovrappone fondamentalmente a quello delle rispettive provincie. Differente invece l’identificazione territoriale delle macroaree di Milano e la cintura milanese, del Paullese e del Cremasco, i cui contorni inclusivi sono connessi più a ragioni culturali, tradizionali, storiche e geografiche che a enti territoriali definiti.

I margini di ogni macroarea si sovrappongono creando una territorialità indivisa, che la Paullese unisce.

Testo right top

Vuoi collaborare al progetto?

Mandaci la tua comunicazione attraverso la form qui sotto!

immagineprincipale

form right

Leggi anche

Paullo

Una vasta distesa palustre chiamata Lago Gerundo e una zona acquitrinosa circostante hanno...

Crema

Crema sorge in un’area geograficamente solcata da numerosi corsi d’acqua che hanno determinato...

Casa dell'acqua - Paullo

Casa dell’Acqua, insediamento risalente al XII secolo in prossimità delle chiuse regolanti il...

mainsponsor

titolo_news_home

Newsletter

Iscriviti adesso alla nostra newsletter
Per restare aggiornato su tutti gli eventi e novità del 2015

Newsletter

Footer

Una strada, mille destinazioni

Comune di Paullo - Via Mazzini 28 - 20067 Paullo (MI)

footerinternalbot

© Copyright 2015 - Paullese Route 415 - Tutti i diritti sono riservati

Powered by Weblitz Srl